Francesco Paracchini

Francesco Paracchini (L’Isola della Musica Italiana) è il protagonista, assieme a Luigi Giachino (Conservatorio di Genova) dell’incontro del Music Expo dal titolo “A volte si vince anche. Concorsi e talent musicali”.
📌 Venerdì 10 settembre ore 16.00
Piazza delle Feste – Porto Antico.

L’ISOLA è una realtà attiva nel settore musicale da oltre vent’anni e la caratteristica principale è sempre stata quella di operare – solo ed esclusivamente – nel mondo della musica italiana, o meglio, degli artisti italiani, indipendentemente dal genere e dalla lingua usata per esprimersi. Una scelta fortemente apprezzata fin da subito non solo dai lettori ma anche da artisti e addetti ai lavori.

Punto di forza di questa attività è L’Isola che non c’era, rivista periodica che ha saputo intercettare un’esigenza di approfondimento culturale legato ai padri fondatori della canzone d’autore, ma nel contempo ha contribuito a dare attenzione a tutta la nuova scena che man mano ha saputo contaminarsi con altri generi. L’Isola ha quindi accompagnato e vissuto direttamente come e quanto è cambiato il modo di intendere il “cantautorato”, diventando testimone della nuova canzone d’autore italiana.

Un lavoro di valorizzazione portato avanti dal 1996 fino al 2011 con la produzione di una rivista cartacea, ma che dopo la nascita dell’Associazione Culturale ha concentrato tutto il lavoro redazionale sul web. Grazie ad un aggiornamento quotidiano, il sito www.lisolachenoncera.it è diventato così un vero punto di riferimento per la musica italiana, potendo contare su un alto numero di collaboratori attivi in tutta Italia, tra cui un pool di firme inserite nelle giurie dei più autorevoli Premi e Concorsi a livello nazionale (Premio Tenco, Premio Ciampi, Bianca d’Aponte, Premio De André, Premio Bindi, Premio Lunezia e molti altri).

Nocciolo centrale e nevralgico di tutte le attività de L’Isola – oggi e lo sarà ancora di più in futuro – è il lavoro sulla piattaforma multimediale del sito, ma anche la continua presenza sui vari social che permettono un’interazione immediata e fidelizzata con i lettori, strumenti operativi e divulgativi come Facebook, Instagram, Twitter YouTube. Una redazione sempre attiva con sede operativa a Milano, coadiuvata da una cinquantina di collaboratori sparsi sul territorio nazionale, formano una squadra capace di essere presente sul mercato per intercettare, elaborare, e poi restituire ai lettori, news, interviste, approfondimenti, concerti, recensioni di dischi, di libri musicali e molto altro. Un lavoro certamente affascinante e complesso al tempo stesso, dove “velocità e competenza” vanno a braccetto per rafforzare quella posizione di leadership sulla musica italiana che da molti anni ci è riconosciuta.

Ma la gestione quotidiana del sito è solo una parte del lavoro.

L’Isola infatti è anche una realtà inserita nell’organizzazione di eventi, festival, manifestazioni e rassegne e che trova il suo fiore all’occhiello ne “L’Artista che non c’era”, un Premio musicale che nel 2021 ha visto toccare il traguardo delle 18 edizioni. Un percorso di ascolti e selezioni che dura parecchi mesi e che vede impegnata tutta la squadra di collaboratori, per una fase finale che ormai da molti anni si celebra nella struttura del Centro Professione Musica di Milano (più conosciuto come CPM), dove partecipa un’ampia e autorevole giuria che decreta il vincitore dopo una giornata di esibizioni live.

Sul fronte del gli eventi e delle rassegne, molti gli spettacoli creati direttamente così come quelli in cui L’Isola ha operato solo come “direzione artistica”. Tra questi i più significativi e duraturi sono nati con il Teatro Eliseo di Roma e il Teatro Ariberto di Milano, mentre sul fronte delle collaborazioni dirette con le Amministrazioni ne ricordiamo alcune, tra cui quelle con il comune di Milano, Parabiago, Segrate, Brescia, Genova, Rapallo, Sanremo, Napoli, Pescara, Brescia, Gallipoli, Potenza, Catanzaro, Lecco e Molteno, il paesino della Brianza reso famoso dal cittadino “illustre” Lucio Battisti, dove per otto anni L’Isola ha gestito la più importante manifestazione italiana a lui dedicata. E proprio su Lucio Battisti, nel 2022 prenderà vita un progetto live che verrà presentato a breve.

Più in generale, un apprezzato lavoro artistico-gestionale ha permesso a L’Isola – insieme ai partner scelti di volta in volta in base alle esigenze logistiche – di organizzare concerti e rassegne con personaggi del calibro di Alberto Fortis, Enzo Jannacci, Nada, Davide Van De Sfroos, Rossana Casale, Eugenio Finardi, Pacifico, Antonella Ruggiero, Teresa De Sio, Sergio Cammariere, Enrico Ruggeri, Gianmaria Testa, Cristina Donà, Francesco Baccini, Roberto Vecchioni, Mario Lavezzi, Samuele Bersani, Massimo Bubola, Niccolò Fabi, Morgan, Quintorigo, Tosca, Edoardo Bennato e molti altri personaggi del nuovo e dello storico panorama cantautorale italiano così come della scena mainstream più attuale.

Forti sinergie si sono sviluppate negli anni con importanti realtà come il Premio Tenco, il CPM (la scuola di musica di Franco Mussida) mentre tra le location più significative utilizzate ricordiamo l’Auditorium Parco della Musica di Roma e la Palazzina Liberty di Milano.

Dopo anni di grandi slanci passionali e di una stima redazionale riconosciuta da pubblico e addetti ai lavori, ora L’Isola è pronta ad affrontare nuove sfide per diventare sempre di più un soggetto capace di monitorare l’evolversi della scena musicale italiana e nello stesso tempo continuare a dare il giusto valore al nostro passato artistico.

La scelta editoriale di mettere al centro la “canzone d’autore” deve essere intesa nella sua accezione più ampia e profonda del termine, continuando ad intercettare e valorizzare le nuove contaminazioni che negli ultimi decenni hanno ampliato e arricchito questa forma d’arte.

Ed è proprio per questo, concependo cioè la promozione culturale di qualità come una necessità del nostro tempo, L’Isola vuole continuare a porsi come riferimento ideale nella creazione di contenuti e contenitori, sia per il pubblico ma anche per i vari soggetti istituzionali presenti sul territorio. Un’attività di divulgazione musicale che non ci sembra esagerato definire “culturale”.

Con il lavoro quotidiano sul sito, con gli eventi una-tantum o con le rassegne più articolate, con il concorso L’Artista che non c’era, L’ISOLA vuol contribuire in maniera fattiva a far prendere coscienza che il nostro patrimonio musicale va difeso e divulgato, con passione e determinazione.

Per noi oggi, così come per le generazioni future.

Francesco Paracchini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: